"Accompagniamo i vostri bambini nel percorso più bello di tutti: diventare grandi! E lo facciamo in un luogo dove potranno sentirsi accolti e vivere esperienze realmente significative."

I poli per l’infanzia secondo il «decreto legislativo n°65 del 2017», si caratterizzano quali laboratori permanenti di ricerca, innovazione, partecipazione e apertura al territorio.

La finalità de «Il volo delle rondini» sarà favorire una continuità del percorso educativo rivolto ai bambini da

0 - 6 anni, in modo da offrire esperienze progettate nello stesso plesso, tenendo in considerazione le varie fasce d’età, rispettando i tempi e gli stili di apprendimento di ciascuno.

La condivisione di spazi e di risorse saranno elementi mirati a valorizzare la bellezza della realtà educativa tra differenze e continuità nei processi e nei percorsi formativi del bambino.

L‘innovazione del polo dell’infanzia, promuove attraverso un approccio orientato alla ricerca-azione e alla sperimentazione di un impianto laboratoriale, un luogo di sperimentazione e di sviluppo di nuove pratiche legate alle specifiche problematicità.

La compresenza di bambini dai 0-6 anni, sfida la progettualità degli educatori e degli insegnanti, sviluppando forme di apprendimento reciproco nelle trasversalità delle comunità.

Ermeneutica, ricerca e generazione di modelli da attuare, una sfida verso l’esistente a vari livelli: pedagogico, educativo, didattico, organizzativo e gestionale. La territorialità come apertura rivolta a valorizzazione le risorse del territorio, coinvolgendo le famiglie e la comunità per un progressivo riconoscimento del polo quale luogo di incontro.

Il polo è come un «portale» aperto al territorio capace di svelarne le pieghe nascoste e le radici/memorie e di assorbire l’ampio respiro della contemporaneità a scala territoriale più ampia. La formazione congiunta tra educatori e insegnanti per condivisione/confronto e sviluppo di visione e linguaggio comune sullo 0-6.

Per concludere i Poli sono lo snodo di convergenza e di diffusione di alcune specifiche riflessività sullo 0-6 e luoghi fisici di raccolta e produzione di documentazione educative.

Nido prevede sezioni miste e un progetto di continuità con la scuola dell’infanzia, la possibilità di usufruire del bonus bebè INPS.

Infanzia prevede sezioni miste con attività differenziate per età, progetto di continuità con la scuola primaria, servizio di trasporto gestito dal comune.